Il Prodotto Interno Lordo italiano dovrebbe crescere, a fine 2015, dello 0,7%. A rivelarlo è l’Istat, la cui ultima nota mensile conferma il trend di crescita moderata già evidenziato durante i primi mesi dell’anno.

Secondo l’Istat, il quarto trimestre 2015 dovrebbe chiudersi con una crescita del PIL pari allo 0,2%, con un intervallo di confidenza tra 0 e +0,4%. ”

Al risultato positivo contribuirebbe prevalentemente la crescita dei consumi che, in parte, si rifletterebbe sull’aumento delle importazioni. Permangono invece le difficoltà nella ripartenza del ciclo degli investimenti”.

Un aumento in parte dovuto anche al fatto che nel 2015 le giornate lavorative sono state 3 in più rispetto all’anno scorso.